EconomiaNotizia

Sam Altman di OpenAI sollecita la regolamentazione dell’IA all’udienza del Senato

[ad_1]

Il tono delle audizioni congressuali che hanno coinvolto i dirigenti del settore tecnologico negli ultimi anni può essere meglio descritto come antagonista. Mark Zuckerberg, Jeff Bezos e altri luminari della tecnologia sono stati tutti denigrati a Capitol Hill da legislatori arrabbiati con le loro aziende.

Ma martedì, Sam Altman, l’amministratore delegato della start-up di San Francisco OpenAI, ha testimoniato davanti ai membri di un’udienza del sottocomitato del Senato e ha ampiamente concordato con loro sulla necessità di regolamentare la sempre più potente tecnologia AI creata all’interno della sua azienda e altri come Google e Microsoft.

Il signor Altman dall’aspetto fanciullesco ha scambiato il suo solito maglione pullover e jeans con un abito blu e una cravatta mentre offriva una struttura libera per gestire ciò che accadrà dopo con i sistemi in rapido sviluppo che alcuni ritengono possano cambiare radicalmente l’economia.

Nella sua prima testimonianza davanti al Congresso, il signor Altman ha implorato i legislatori di regolamentare l’intelligenza artificiale mentre i membri del comitato hanno mostrato un comprensione della tecnologia, sottolineando il profondo disagio provato dai tecnologi e dal governo per i potenziali danni dell’IA.

“Penso che se questa tecnologia va storta, può andare completamente storta. E vogliamo essere espliciti al riguardo “, ha detto. “Vogliamo lavorare con il governo per evitare che ciò accada”.

Il signor Altman ha fatto il suo debutto pubblico a Capitol Hill mentre l’interesse per l’intelligenza artificiale è esploso. I giganti della tecnologia hanno investito miliardi di dollari e sforzi in quella che dicono essere una tecnologia trasformativa, anche tra le crescenti preoccupazioni sul ruolo dell’IA nel diffondere disinformazione, sopprimere posti di lavoro e un giorno abbinare l’intelligenza umana.

Ciò ha portato la tecnologia sotto i riflettori a Washington. Il presidente Biden questo mese ha dichiarato in un incontro con un gruppo di amministratori delegati di società di intelligenza artificiale che “quello che stai facendo ha un enorme potenziale e un enorme pericolo”. I massimi leader del Congresso hanno anche promesso regolamenti sull’IA.

L’apparizione di Mr. Altman, un trentottenne che ha abbandonato la Stanford University e imprenditore tecnologico, è stato il suo battesimo come figura di spicco dell’intelligenza artificiale. All’udienza si è unito a lui un dirigente dell’IBM e un noto professore e critico frequente di Tecnologia dell’intelligenza artificiale,

Il signor Altman ha affermato che la tecnologia della sua azienda potrebbe distruggere alcuni posti di lavoro ma anche crearne di nuovi e che sarà importante per “il governo capire come vogliamo mitigarlo”. Ha proposto la creazione di un’agenzia che rilasci licenze per la creazione di modelli di intelligenza artificiale su larga scala, norme di sicurezza e test che i modelli di intelligenza artificiale devono superare prima di essere rilasciati al pubblico.

“Riteniamo che i vantaggi degli strumenti che abbiamo implementato finora superino di gran lunga i rischi, ma garantire la loro sicurezza è vitale per il nostro lavoro”, ha affermato Altman.

Ma dopo quasi due ore di interrogatorio nell’udienza di martedì, non era chiaro come i legislatori avrebbero risposto alla chiamata a regolamentare l’IA. Lo hanno avvicinato come educatore.

Il senatore Richard Blumenthal, democratico del Connecticut e presidente del panel del Senato, ha affermato che l’udienza è stata la prima di una serie per saperne di più sui potenziali benefici e danni dell’IA per poi “scriverne le regole”. Ha anche riconosciuto l’incapacità del Congresso di tenere il passo con l’introduzione di nuove tecnologie in passato.

“Il nostro obiettivo è demistificare e ritenere responsabili quelle nuove tecnologie per evitare alcuni degli errori del passato”, ha affermato Blumenthal. “Il Congresso non è riuscito a cogliere il momento sui social media”.

Questa è una storia in via di sviluppo. Ricontrolla per gli aggiornamenti.

[ad_2]
Source link

Related Articles

Back to top button