EconomiaNotizia

Il Dipartimento del Tesoro delinea le regole per le nuove imposte sulle società

[ad_1]

WASHINGTON – Martedì il Dipartimento del Tesoro ha stabilito regole generali per una nuova tassa sui riacquisti di azioni che era stata creata in base a una legge firmata dal presidente Biden all’inizio di quest’anno, respingendo in gran parte gli sforzi dei lobbisti aziendali per restringerne la portata.

Il guida iniziale è stato emesso prima di regolamenti più dettagliati che dovrebbero essere pubblicati all’inizio del prossimo anno. Gli esperti fiscali hanno affermato che è probabile che il governo federale produca maggiori entrate rispetto a se i funzionari avessero accolto la richiesta dei gruppi aziendali di ritagliare particolari tipi di riacquisti dalla tassa.

Martedì il dipartimento ha anche rilasciato una guida iniziale per una seconda tassa di ulteriore portata inclusa nell’Inflation Reduction Act: un imposta minima alternativa sulle grandi società che utilizzano detrazioni e crediti nel codice fiscale per ridurre le loro aliquote fiscali federali effettive al di sotto del 15%. L’aliquota dell’imposta sul reddito delle società è stata fissata al 21% dal 2018, quando è entrata in vigore una vasta serie di tagli fiscali firmati dal presidente Donald J. Trump.

La guida fiscale minima stabilisce i criteri per i quali le società devono pagare quella nuova tassa. “Criticamente”, hanno scritto i funzionari del Tesoro in un comunicato stampa, “dà anche alle società più piccole un metodo semplice per dimostrare che la nuova tassa minima alternativa non si applica a loro”.

La tassa sui riacquisti è stata inclusa come uno dei numerosi aumenti delle entrate nell’Inflation Reduction Act, che il signor Biden ha firmato in legge durante l’estate. L’atto cerca di ridurre i prezzi dei farmaci da prescrizione per gli anziani su Medicare e diminuire i premi per alcuni americani che acquistano l’assicurazione sanitaria attraverso l’Affordable Care Act. Comprende anche 370 miliardi di dollari in crediti d’imposta e spese federali destinate a incoraggiare l’impiego di tecnologie energetiche a basse emissioni per combattere il cambiamento climatico.

Il comitato congiunto apartitico sulla tassazione, che fornisce stime ufficiali delle politiche fiscali del Congresso, prevedeva che la tassa sui riacquisti avrebbe raccolto quasi 74 miliardi di dollari nel corso di un decennio.

I gruppi di imprese avevano cercato di ridurre quel numero, escludendo dalla tassa alcuni tipi di riacquisti. I funzionari del Tesoro sembrano essere d’accordo solo su uno di essi, che riguarda le SPAC: società di acquisizione per scopi speciali, che vendono azioni agli investitori e utilizzano i soldi per acquistare attività operative.

Se una SPAC si forma ma non riesce a trovare una società da acquistare entro due anni, deve restituire loro i soldi degli investitori, riacquistando di fatto le loro azioni. La guida del Tesoro non tratta tale liquidazione come soggetta all’imposta di riacquisto. Ma per il resto, la guida respinge i tentativi dell’industria di restringere il campo di applicazione.

“Il Tesoro e l’IRS avrebbero potuto scrivere questi regolamenti in modo restrittivo per applicarli solo ai riacquisti paradigmatici – società che riacquistano le proprie azioni ordinarie sul mercato aperto”, ha affermato Daniel Hemel, professore di diritto della New York University specializzato in diritto tributario. “Purtroppo per Wall Street, ma fortunatamente dal punto di vista delle entrate, il Tesoro ha scelto di definire l’ambito della tassa in modo molto più ampio”.

Il signor Hemel ha osservato che la guida era in contrasto con la decisione del dipartimento di venerdì di ritardare di un anno un nuovo requisito di segnalazione per gli utenti di Venmo, PayPal e una varietà di altre piattaforme tecnologiche. Una disposizione dell’American Rescue Plan, la legislazione economica da 1,9 trilioni di dollari firmata da Biden subito dopo essere entrato in carica nel 2021, avrebbe dovuto iniziare a costringere quelle piattaforme tecnologiche a segnalare piccole transazioni all’IRS, un cambiamento che ha alimentato i timori di bollette fiscali a sorpresa per singoli contribuenti e ha suscitato una forte opposizione da parte delle piccole imprese e delle grandi società tecnologiche.

È “difficile raccontare una storia sul Tesoro e sull’IRS che si restringono o si allargano” sulle questioni di attuazione fiscale sotto Biden, ha affermato Hemel. “Sta andando in direzioni diverse su questioni diverse.”

[ad_2]
Source link

Related Articles

Back to top button